lunedì , 18 dicembre 2017
Home » BMW Serie 4 » BMW M4 GTS: debutto ad agosto a Peeble Beach

BMW M4 GTS: debutto ad agosto a Peeble Beach

BMW M4 MotoGP (5)
Se il recente Salone Internazionale dell’Auto
vi è potuto sembrare un po’ in sordina per BMW, avete trascurato un lupo vestito da agnello: la BMW M4 MotoGP Safety Car.
Difatti la tecnologia impegnata per la peace-car delle due ruote, sarà completamente travasata sulla futura BMW M4 GTS.

Nello specifico, l’estetica della GTS non sarà tanto dissimile a quella della SafetyCar (alettone-panchina posteriore compreso, NdR), ma sopratutto sarà un pieno travaso di tecnologia con sistema luci OLED al posteriore e LASER all’anteriore. Sotto al cofano, il propulsore S55 avrà la sua prima revisione tecnica (Technische Überholung in tedesco) che prevederà una diversa mappatura della centralina motore e l’aggiunta del sistema di iniezione ad acqua per gli alti carichi. Non una novità, dato che stata utilizzata anche su alcune vetture STi di Subaru.
Già nella versione di serie il cuore sportivo eroga una potenza di picco di 431 CV (317 kW) e mette a disposizione la coppia massima di 550 Nm in un ampio arco di regimi di rotazione. Per enfatizzare questo comportamento a 360° , gli ingegneri della BMW M GmbH hanno equipaggiato il propulsore con un innovativo sistema d’iniezione d’acqua che conferisce al motore un marcato aumento di potenza.
L’iniezione d’acqua consente infatti di elevare i limiti prestazionali dovuti a fattori termici. Oltre all’aumento di potenza e di coppia, l’innovativo sistema assicura alla BMW M4 MotoGP Safety Car anche un’efficienza eccellente, con vantaggi in termini di consumo e di emissioni di gas nocivi nell’esercizio a pieno carico.
Questa pratica non è nuova nel mondo dell’automotive, nè tantomeno nella grande industria, ma BMW è stata la prima casa automobilistica ad industrializzare il tutto.
Oltre al radiatore principale, il bilancio termico equilbrato viene assicurato dai radiatori supplementari che servono rispettivamente il circuito ad alta e bassa temperatura, il cambio e il turbocompressore. Il raffreddamento dell’aria aspirata, riscaldata dal turbocompressore, avviene attraverso un sistema d’intercooler indiretto, supportato da una pompa dell’acqua elettrica.
Ne parliamo diffusamente qui: BMW arriva all’85° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra.

Ovviamente l’esclusività si paga. Già perchè sarà realizzato in esemplari limitati ed inoltre non sarà consentito nessun retro-fit per trasformare gli esemplari di M4  in GTS. I concessionari che non si creeranno questo scrupolo saranno rintracciati e multati.
Nel cilindro vi è anche la BMW M2 che, di concerto alla  M4 GTS sarà lanciato a fine 2015.

 

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

La Mercedes-Benz CLS reintroduce un motore a sei cilindri in linea per competere con BMW

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il ritorno al 6 cilindri in ...

Le BMW M3 e M4: meglio con cambio automatico o manuale?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn L’ammissione di BMW sul fatto che ...