lunedì , 18 dicembre 2017
Home » BMW i » BMW i8 vs M1: la pista non mente

BMW i8 vs M1: la pista non mente

BMW i8 vs M1
E’ uno di quei duelli che si sono invocati di più e che ora finalmente arrivano all’occhio del bimmer più incallito. Può il gioiello tecnologico della BMW i8 gareggiare contro la meccanica pura della M1? Sì. Vediamo cosa succede quando un mostro sacro scopre di avere una erede.

BMW i8: il futuro è già qui

Sistema Ibrido misto, che le consente una trinità d’animo in base al carattere che si vuole fornire alla vettura: modalità solo elettrica, combinata, incentrata sulla sportività.

La tecnologia BMW eDrive è stata sviluppata sull’esperienza maturata da BMW per la tecnologia EfficientDynamics.
La coppia massima del motore elettrico – posizionato sull’asse anteriore ed in grado di erogare 96 kW / 130 CV – è disponibile già a vettura ferma e garantisce una spinta senza eguali. Un innovativo sistema di raffreddamento mantiene l’accumulatore ad alta tensione ad una temperatura di esercizio ottimale aumentandone così le prestazioni e la durata.
La gestione intelligente dell’energia permette di coordinare l’interazione del motore elettrico-batteria e del motore elettrico e motore a combustione, in modo tale da assicurare sempre le massime prestazioni e i consumi minimi.
Il sistema ibrido plug-in così creato si dimostra quindi efficace ed efficiente.

Il motore a combustione interna, invece, è un piccolo 3 cilindri da 1.5 litri sovralimentato con tecnologia TwinPowerTurbo (Iniezione diretta di benzina HPI, doppio Vanos, VALVETRONIC) in grado di erogare ben 170 kW / 231 CV ed una coppia massima di 320 Nm.
I due motori accelerano la BMW i8 da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, con un consumo di appena 2,1 litri ogni 100 km ed emissioni di CO2 di soli 49 g/km.

BMW M1: largo alla bestia

Nata dalla matita di Bracq nel 1972 sotto forma di Turbo Concept, era spinta da un 2.0 litri turbo da 200 CV. Ma al quel tempo le competizioni motoristiche erano tutto, e poco ci si curava dell’ambiente e dei consumi. In quello stesso momento le Porsche stravincevano in classe GT ed a BMW serviva un nuovo modello per contrastare il loro dominio.
6 cilindri in linea, 3.5 litri, doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro: era nato il primo motore Motorsport da corsa e da strada. Forte dei 277 CV forniti dal leggendario S32B35 (conosciuto anche come M88,ndr) la vettura era in grado di giungere a 262 km/h e copriva l’onanistico 0-100 km/h in appena 5.6 secondi.
Ma non sono i numeri a raccontare questa vettura, non è il cambio a 5 marce by ZF con prima marcia invertita (dog-leg), non è il motore posteriore centrale. E’ l’anima. Il suono, la voglia di mordere l’asfalto e l’assenza di qualsiasi servo-assistenza, che ne fanno il perfetto connubio uomo-macchina.

Chi vincerà fra le due? I giornalisti di Auto Express scrivono:

In pista, le due vetture si sentono molto diverse. Non abbiamo spinto la M1 troppo a causa della sua età e il valore – esempi di merito arrivano a valere circa £ 400.000 – ma abbiamo eseguito brillantemente un giro sulla nostra pista. Il cambio ha una maneggevolezza molto buona, lo sterzo è perfettamente ponderato e il telaio si sente perfettamente abbinato alla potenza a disposizione.
Saltate nella i8 e ci si sente in un ambiente molto futuristico. C’è potenza istantanea al comando dell’acceleratore grazie alla combinazione del motore elettrico ed il motore a combustione interna in modalità Sport, ci accompagna con una colonna sonora in cabina che ricorda il suono della M1.
C’è un sacco di grip, troppo, e la performance è grande.
E ‘un po’ particolare e non ci si sente come seduti in qualsiasi altra BMW. Sia la i8 e M1 sono vere BMW di cuore. Non capita spesso che la BMW rompe gli schemi e costruisce una vettura a motore centrale, ma quando lo fanno, sanno come lasciare il segno.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

VIDEO: come fare una partenza perfetta con il launch control di BMW

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La sequenza di “Launch Control” sulle ...

BMW sta pensando di rendere MINI un brand totalmente elettrico

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInSarà il brand unicamente elettrico di BMW ...