lunedì , 18 dicembre 2017
Home » BMW i » BMW i3: 360 km con una sola ricarica

BMW i3: 360 km con una sola ricarica

BMW i3
Quando si parla di mobilità sostenibile per il gruppo BMW, non si può non pensare alla gamma “i” di vetture dell’elica bianco-blue.
La cui diffusione si sta facendo sempre più capillare, iniziando ad avere una discreta fetta del mercato e per il marchio BMW e per l’intero palinsesto di vetture elettrice ed ibride. Anche ibride, sì. Perchè la BMW i3 può essere ordinata con un propulsore termico che funge da Range Extender, trasformando così la vettura da pura elettrica (EV) ad ibrida (EREV). Il piccolo bicilindrico by Kymco da 650 centimetri cubici, garantisce una autonomia aggiuntiva di 190 km che si sommano ai 150 km garantiti dalla batteria 20 kWh. Dati irreali? Scopriamolo!

Con le sue emissioni zero garantiti dalla trazione elettrica, la BMW  i3 è stata specificamente sviluppata per l’utilizzo in un ambiente urbano: eroga una potenza di 125 kW / 170 CV ed una coppia istantanea di 250 N m, scaricati al suolo tramite le ruote posteriori. Il motore elettrico montato sull’asse posteriore assicura, insieme al piccolo diametro di sterzata, un comportamento di guida agile e brioso. Questo le consente di accelerare da 0 a 60 km/h in meno di quattro secondi  ed i 100 km/h vengono raggiunti in meno di otto secondi. La velocità massima è di 150 km/h. Per motivi di efficienza, il motore viene limitato a questa velocità, perché l’elevatissimo fabbisogno di energia necessario per la guida a velocità superiori comprometterebbe l’autonomia senza fornire però ulteriori vantaggi.
Grazie allo spostamento dei componenti della propulsione nel modulo Drive, non vi è più un tunnel centrale che attraversa l‟abitacolo. I due sedili anteriori e i due posti posteriori sono collegati uno all’altro attraverso una superficie continua, permettendo di scendere comodamente dalla vettura anche al lato del passeggero o di posteggiare anche lungo dei muri.
Grazie alla sua architettura innovativa LifeDrive con una cellula passeggeri di carbonio, la BMW i3 combina un peso estremamente ridotto di 1.250 chilogrammi, con ottima abitabilità ed alta sicurezza. L’abitacolo da ospitalità a 4 persone e a circa 200 litri per il vano bagagli.
Un alto grado di efficienza e di autonomia è assicurato non solo dall’elettromotore sviluppato internamente da BMW e dall‟architettura LifeDrive ottimizzata a livello di costruzione leggera: anche la possibilità di recuperare energia durante la guida aumenta l’autonomia, analogamente a una serie di funzioni speciali che ne supportano l’ottimizzazione come il modo ECO PRO. Quando viene attivata questa modalità di guida, tutte le funzioni della vettura lavorano con la massima efficienza possibile. Per esempio, la linea caratteristica del pedale dell’acceleratore viene modificata in modo da richiamare una potenza inferiore; anche le funzioni di climatizzazione funzionano a consumo energetico ottimizzato. In più, la sofisticata aerodinamica e le strette ruote a resistenza al rotolamento ottimizzata riducono al minimo le resistenze aerodinamiche, permettendo di realizzare la massima autonomia.

BMW “One-Pedal-Feeling”: frenare accelerando
L’esperienza di guida con la BMW i3  non si distingue solo per una partenza incredibilmente scattante, bensì anche dalla possibilità di decelerare utilizzando il pedale dell’acceleratore. Quando il guidatore rilascia il pedale dell’acceleratore, l‟elettromotore assume la funzione di un generatore che recupera la corrente prodotta dall’energia cinetica e la invia alla batteria della vettura. Contemporaneamente, si forma una coppia frenante che determina una decelerazione della vettura. Osservando uno stile di guida adatto, in città è possibile effettuare circa il 75 percento delle decelerazioni senza attivare il pedale del freno. Un utilizzo intenso del cosiddetto recupero di energia da parte del motore determina inoltre l‟aumento dell’autonomia fino al 20 percento. Solo quando il guidatore richiede una maggiore decelerazione premendo il pedale del freno, interviene anche il sistema frenante tradizionale della BMW i3 . Questa sensazione unica, definita anche “One-Pedal-Feeling”, che permette di accelerare e frenare con il pedale dell‟acceleratore, diventa ancora più confortevole attraverso la possibilità di “planare”.

Il TEST: 360 km con una sola ricarica?

Secondo il test della testata Omniauto,  la BMW i3 è stata in grado di percorrere 153 km in elettrico puro ed altri 207 km con il Range Extender posizionato al di sotto del bagagliaio, per un totale appunto di 360 km di autonomia. Per arrivare ad un simile risultato è stata utilizzata la modalità Eco Pro+ e si percorso il tratto Roma-Forlì ad una velocità media  di 71 km/h (leggermente inferiore a quella delle altre prove Roma-Forlì), soprattutto per il fatto che in autostrada non si è voluto superare i 100 km/h, limite oltre il quale il consumo delle batterie diventa elevato. Un solo dato è paragonabile a quello delle altre vetture provate: la spesa totale di 20,49 euro ottenuta sommando il costo di 15,74 euro dei 9 litri di benzina e i 4,75 euro della carica completa delle batterie (19 kWh x 0,25 euro/kWh). Nelle condizioni più favorevoli di percorso e di traffico si è riuscito addirittura a raggiungere i 190 km di autonomia elettrica (10 kWh/100 km), mentre il caotico traffico cittadino ha imposto uno stop di ricarica quasi ogni 140 km. A che prezzo il tutto?

41.150 euro di base per avere una vettura unica al mondo, ma lunga appena 4 metri, con un bagagliaio ridotto e soli quattro posti. Addirittura stellare è il prezzo dell’esemplare che si è avuto in prova, dotato del Navigatore BMW Pro, fari full LED, cerchi da 20″, Comfort package e sistema HI-FI Harman Kardon, per un imbarazzante totale di 51.100 euro.

E’ tutto oro quello che luccica? No.

La ricarica, se ci si avvale delle Wallbox Pure richiede dalle 6 alle 8 ore, oppure presso le colonnine pubbliche Enel con cui BMW ha un accordo commerciale.
In queste il tempo di ricarica è di circa tre ore, mentre nell’impianto di casa da 3 kW occorrono circa 9 ore e mezzo.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

Video: recensione nuova BMW M5 F90

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Abbiamo aspettato a lungo questo momento, ...

BMW sta pensando di rendere MINI un brand totalmente elettrico

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInSarà il brand unicamente elettrico di BMW ...